Pagina 4 - UNIONE SARDA lettere non pubblicate

Title
Title
Vai ai contenuti
Egregi amici e visitatori,

Voi non  ve ne siete mai accorti. Non ve ne siete mai accorti perchè il POTERE UNANIME, COMPATTO  E TRASVERSALE ce lo nasconde. Aprite ora bene gli occhi. Impiegherete qualche minuto (se tutto va bene),  per credere (se lo farete) a quello che state leggendo. Perchè nei  primi due tre minuti (se va bene) istintivamente penserete "ma che sta dicendo il Gian Paolo Porcu?". E' stravagante oppure più machiavellicamente sta cercando, (ma non ci riuscirà), di crearsi un abito di vittima nei processi che ha avuto?

Ecco il fatto, signori:

Io Gian Paolo PORCU accuso tutto il Potere: politica, (tutti o quasi i partiti, tutti o quasi i singoli), magistratura (quasi l'intera magistratura, 98%), la stampa praticamente tutta: Corriere della Sera, la Repubblica, la Stampa, Il Fatto Quotidiano, L'Espresso, quasi tutta l'avvocatura,  ecc. ecc. ecc.,  di nascondere, insabbiare, far finta di niente su un fattore fondamentale e decisivo. Decisivo per fare o no giustizia nelle istruttorie, nelle prescrizioni, nelle sentenze.

Decisivo per la giustizia nel normale e comune significato, decisivo per mandare in galera i colpevoli o gli innocenti, per glorificare i potenti ed umiliare ogni giorno i "meno abbienti", "i  più fragili", "le classi lavoratrici". Cioè quelle che vanno nei campi e nei cantieri, che fanno il servizio mlitare all'estero. Non quelle che si grattano in un ufficio pubblico, (non in tutti gli uffici e nemmeno nella maggioranza dei casi).

Ecco di che accuso,fermamente: c'è un accordo tacito e ferreo tra tutto il POTERE, tra LIBERO ed IL FATTO QUOTIDIANO, per intenderci, per NON far sapere che NON c'è controllo sulla scelta del giudice del processo. Ci sono le regole, ma delle regole i magistrati (quasi tutti), protetti in questo da politici e stampa, se mi si passa il termine poco elegante, (ma sempre meglio di certe sentenze che fanno schifo), quasi tutti i magistrati delle norme, e della Costituzione, se ne fottono!

Insomma, e concludo: NON c'è mai certezza che la sentenza sia onesta, se non  si ha la certezza che il giudice sia stato scelto non su indicazione della parte "che può, che organizza, che fa la regia".

gpp

Più oltre trascrizioni di

1.- Lettera a L'US 19/7/2021 n.370/21 su separazione carriere tra stampa a e pm;
2-  Lettera a L'US 25/11/2021 su n.586/21 su BASSOLINO  (19  volte processato e 19 volte assolto)




Quali sono i rapporti UNIONE SARDA - PALAZZO DI GIUSTIZIA DI CAGLIARI ?
Forse qualche pm e/o giudice fa una copia per L'US?  In tal caso quale sdarebbe la contropartita? O è gratis?
Come mai spessissimo gli interessati (eorum ego) vengono a sapere di atti che li riguardano da L'UNIONE SARDA?
Come mai L'US nel fare le cronache dei processi non pubblica mai come quando da chi sono stati individuati i giudici dei singoli processi?

.................................
Ma vah !

Mittente Gian Paolo Porcu dottore commercialista,
specializzazione: contenzioso tribuitario
email ordinaria ddccporcu@tiscali.it

Cagliari  lunedì 19/07/2021 prot.370/2021

A L'UNIONE SARDA
 
lettere@unionesarda.com
unione@unionesarda.com
 
 
OGGETTO: “Separazione della carriera dei giornalisti da quella dei magistrati”.
 
 
Gent.mo Massimo CRIVELLI e
 
Gent.mi Giornalisti de L’US
 
 
 
 
A pag.4 de IL FOGLIO QUOTIDIANO di sabato 17 e domenica 18 luglio 2021, a un Lettore che auspicava la separazione delle carriere tra magistratura requirente e magistratura giudicante, ed anche la separazione delle carriere tra imputato e pubblico ministero, il Direttore così ha risposto
 
 
“Mi accontenterei, per il momento, di separare la carriera dei giornalisti da quella dei magistrati”.
 
 
Ecco due domande:

 
1.- Qual è, in generale, l’opinione de L’US sulla predetta frase del Direttore del FOGLIO?
 
 
2.- A Cagliari ed in Sardegna c’è forse un problema, (che sarebbe un cancro), di assenza d’indipendenza (o assenza di due indipendenze), tra giornalisti e magistrati?
 
 
 
Allego copia di parte di pag. 4 del FOGLIO 17.18 luglio 2021.
 
 
Grazie per la dettagliate risposte, e cordialità
 
 
Gian Paolo Porcu
 
 
n.1 allegato. C.d.s..

mittente
Gian Paolo PORCU

dottore commercialista

Cagliari 25/11/2020 prot.586/2020
per email all’indirizzo
lettere@unionesarda.com

A L'UNIONE SARDA
 


 
OGGETTO: BASSOLINO: 19 volte processato e 19 volte assolto. 100%
 
 

Leggo il pregevole editoriale del prof. Leonardo FILIPPI  a pagine 1-16 de L'US di venerdì 20/11/20, sul caso BASSOLINO.

Ex sindaco di Napoli ed ex governatore della Campania, non uno qualunque.

 
 
Sulla denunciata lunghezza ed “ingiustizia” della Giustizia, Bassolino non dovrebbe limitarsi a commoventi e depistanti parole di circostanza, ma ammettere che al Potere questa Giustizia va bene così com'è. Anzi più che bene, da decenni al passato e per decenni al futuro.
 
 
Quanto al caso personale, sarebbe più convincente la tesi delle 19 assoluzioni troppo tardi arrivate, se si potessero reperire, (il che non  avverrà mai), i 19 provvedimenti che dimostrassero che le nomine dei giudici che hanno emesso le 19 assoluzioni sono state fatte secondo criteri meccanici, asettici, imparziali, precostituiti, (art.25/1 della tanto amata, a chiacchiere, Costituzione), e non ad personam, ovvero ad sententiam.

 
 
Grazie, cordialmente.
Gian Paolo Porcu

L'US : Nessun riscontro.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.
Torna ai contenuti